La protezione provvisoria della domanda di brevetto in Italia
12 giugno 2018

La famosa suola rossa delle scarpe Louboutin costituisce un valido marchio

Con una recente pronuncia, la Corte di Giustizia Europea ha riconosciuto allo stilista francese Christian Louboutin l’esclusiva della suola laccata di rosso delle scarpe col tacco.
La Corte di Giustizia Europea, interpellata dal Tribunale dell’Aja, si è pronunciata a favore del brand francese nell’ambito della causa che lo vedeva opposto alla società olandese Van Haren, confermando, in sostanza, che un colore in una determinata posizione può costituire un valido marchio.

Nel caso specifico, l’azienda olandese Van Haren aveva messo in commercio calzature da donna con tacco alto e suola rossa ed era stata citata dalla Louboutin, nota per la produzione di scarpe con la suola rossa, per contraffazione. L’azienda si era difesa invocando la “nullità” del marchio di Louboutin, evidenziando che “la direttiva dell’Unione sui marchi elenca diversi motivi di nullità o impedimenti alla registrazione, segnatamente, per quanto riguarda i segni costituiti esclusivamente dalla forma che dà un valore sostanziale al prodotto”.

Christian Louboutin suole rosse come marchio

Nel 2013 la Corte distrettuale dell’Aja, riconoscendo a Louboutin che la sua caratteristica suola non aveva funzioni solo ornamentali, aveva ordinato alla Van Haren di cessare la vendita di questo modello. Van Haren è ricorsa in appello e il tribunale, a sua volta, si è rivolto alla Corte di giustizia Ue.

La sentenza c-163/16 ha ora stabilito che la tutela della suola rossa costituente il marchio di Louboutin «non verte su una forma specifica di suola di scarpa con tacco alto (che non sarebbe protetta in Europa, ndr), in quanto la descrizione di detto marchio indica espressamente che il contorno della scarpa non fa parte del marchio, ma serve unicamente a mettere in evidenza la posizione del colore rosso cui si riferisce la registrazione».

La Corte ha aggiunto anche che non si può ritenere che un segno sia costituito “esclusivamente dalla forma” laddove l’oggetto principale del segno sia un colore precisato mediante un codice d’identificazione riconosciuto a livello internazionale. La peculiarità delle scarpe di Louboutin risiede dunque nel particolare tipo di colore usato per la suola, precisamente il Pantone 18 1663TP, che può essere usato solo per le scarpe col tacco della casa francese.

A parere della Corte, le suole rosse delle scarpe sono a tutti gli effetti un segno distintivo, nello specifico sono un c.d. brand di posizione e il colore rosso che caratterizza la suola delle scarpe, è elemento costitutivo del marchio stesso.

La sentenza conferma quindi il valore dei c.d. marchi di posizione che, in base all’articolo 3, paragrafo 3, lettera d), REMUE, sono marchi costituiti dalla modalità specifica di posizionamento o apposizione dello stesso sul prodotto. I marchi di posizione mirano a estendere efficacemente la protezione alla modalità specifica in cui gli elementi (figurativi, di colore ecc.) sono posizionati o apposti sul prodotto. Il segno è protetto in quanto posto in una determinata posizione sul prodotto.

Il commento a cura dell’avv. Fulvia Sangiacomo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *